Roma – ambasciata russa: “abbiamo catturato i missili anticarro italiani e ora li usiamo contro gli ucraini”

E prosegue: “Almeno quest’arma è in buone mani”. In copertina filorusso usa missile italiano Milan contro la popolazione civile ucraina.

La redazione

Il comunicato diramato dall’ambasciata russa a Roma sulla sua pagina Facebook: “I missili anticarro MILAN di fabbricazione italiana catturati al nemico aiutano i difensori della Repubblica Popolare di Donetsk a combattere i neonazisti ucraini. Almeno quest’arma è in buone mani”; allegate alcune foto del missile.


E conclude: “Nel frattempo, secondo i dati dell’Europol, molte armi della Nato fornite al regime di Kiev finiscono sul mercato nero e vengono rivendute alle organizzazioni criminali in Europa e altrove”.

Tutti siamo su questo giornale fuorché complottisti ma, considerate le dichiarate simpatie per Putin di un paio di leader dell’attuale maggioranza, è decisamente sospetto che i russi abbiano intercettato con tanta facilità un carico di armi italiane all’Ucraina. Non sarebbe superfluo, quindi, aprire un’inchiesta in merito da parte della magistratura e che i servizi segreti militari del nostro Paese se ne occupassero attivamente e prioritariamente.

Per chi avesse dimenticato chi è l’ambasciatore russo in Italia ripostiamo qui l’intervista dello stesso ospite di Bruno Vespa a “Porta a Porta”.

Per seguirci su Facebook mettete il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivetevi al gruppo lavocenews.it. Contatti: direttore@lavocenews.it o info@lavocenews.it. Grazie.